Pesci

“Io provo compassione”

Dal 19 febbraio al 20 marzo

Il Segno zodiacale Pesci ha come sua motivazione principale l’empatia e la compassione verso il prossimo.

Il suo elemento è l’acqua.

Nel tempo abbinato ai Pesci, siamo alla fine dell’inverno, quando la Natura comincia a svegliarsi, le nevi si sciolgono e l’elemento acqua scende anche dal cielo rendendo tutto un po’ indefinito.

Uno dei simboli del Segno zodiacale Pesci è la Sirena, metà donna e metà pesce che rappresenta la difficoltà dei nativi di accettare la realtà con il desiderio di rifugiarsi nell’inconscio e fondersi nell’immenso.

I Pesci inafferrabili…..

“Nuotando” nell’elemento acqua un Pesci può essere molto fluttuante, sfuggente e inafferrabile, a volte, non sa nemmeno lui cosa vuole e in che direzione desidera andare.

Chi appartiene al Segno zodiacale Pesci ha, generalmente, una personalità complessa, difficile da definire. E’ sensibile, ricettivo, molto emotivo, entra in empatia con gli altri e si commuove con facilità.

A volte ipersensibile, può essere facilmente ferito nei propri sentimenti, ma se questa straordinaria sensibilità riesce a esprimerla in modo positivo, può essere molto creativo sia intellettualmente che artisticamente. Molti Pesci diventano musicisti, artisti e scrittori.

Spesso, il nativo di questo Segno, possiede doti medianiche e chiaroveggenti alimentate dall’attenzione a tutto quello che succede intorno.

Istintivo e intuitivo, chi è Pesci sa perfettamente se una cosa la sente oppure no.

La persona di questo Segno può tendere alla confusione, al disordine e alla disorganizzazione perché, spesso, ha poco senso pratico e scarsa forza di decisione.

Chi nasce sotto il Segno zodiacale Pesci, frequentemente è ansioso e vive in uno stato di apprensione diffusa, riuscendo, con la sua mente fantasiosa, a immaginarsi moltissimi scenari, anche i più azzardati e spaventosi.

Gli appartenenti al Segno dei Pesci sono generosi e hanno un grande cuore.

Soffrono nel veder soffrire gli altri e si mettono, sovente, al servizio del prossimo per aiutarlo nelle sue infelicità, come, per esempio, tramite la vocazione infermieristica.

Il bisogno di uno spazio tutto per sé.

Se Nettuno prevale nel tema natale potremmo avere persone che hanno un po’ di difficoltà a esprimersi appieno perché non riescono a integrarsi in modo completo nella realtà intorno a loro e rimangono sempre un po’ infantili, poco coerenti, sognatori oltre che tendenti a sentirsi vittima e a lamentarsi.

Se invece è Giove ad avere la meglio, si tratterà di individui più ottimisti, sensuali, allegri e amanti dei piaceri della vita.

In ogni caso, le persone Pesci hanno bisogno del loro spazio intimo e privato dove rifugiarsi per sognare e “ricaricare le batterie” lontani dal frastuono del mondo esterno.

La vita affettiva è molto importante per un Pesci, sentirsi innamorato è quasi una necessità vitale. A volte, può anche inserirsi una certa predisposizione alla sofferenza che dona alla storia d’amore un che di romanzesco e di fantastico.

Anche in amore Giove gioca un ruolo importante: nella tendenza dei Pesci ad avere molti amori “eterni” nel corso della vita e a viverli intensamente.

Nettuno

Pianeta governatore: Nettuno

Cristalli associati: Acquamarina, Pietra di Luna, Crisoprasio.

I Segni più compatibili cioè i cui elementi vanno più d’accordo con i Pesci, sono: Toro, Vergine, Capricorno, Cancro e Scorpione.

Personaggi celebri Pesci: Albert Einstein, Michelangelo Buonarroti, Alessandro Manzoni, Fryderyk F. Chopin, Rudolf Steiner, Pierre Auguste Renoir, Michail Gorbaciov, Gianni Agnelli, Anna Magnani, Lucio Battisti, Lucio Dalla, Liza Minnelli, Massimo Troisi, Bruce Willis, Pino Daniele, Ron Howard, Luciano Ligabue, Athina Cenci, Carlo Conti, Juliette Binoche, Joaquin Cortes, Javier Bardem, Alessandro Gassman, Claudio Bisio, Cindy Crawford, Isolde Kostner, Eva Herzigova, Stefano Accorsi, Emily Blunt, Rihanna…….

Segno zodiacale Pesci

Carla Corrias

Avevo 14 anni quando i Tarocchi hanno incrociato la mia vita, da allora sono stati dei fedeli compagni di viaggio, hanno aiutato me e stanno aiutando altri, tramite me, a capire dove stiamo andando e come. Nel 2000 ho conosciuto Osho, un’amica artista mi ha regalato il libro “La creatività” ed ecco che mi si è aperto un Mondo! Ho letto tantissimi libri di Osho, Coelho, Braden, Mamani e molti altri; ho fatto tanti percorsi di crescita personale, Yoga, meditazione fino a che ho conosciuto il Reiki. Il Reiki mi ha cambiato la vita. Sono diventata Master Reiki nel 2009 tramite Lucia Lenzi. Ho poi seguito dei corsi sui Cristalli e ho cominciato a studiare Astrologia (non si finisce mai!). Nel 2014 ho conseguito l’attestato di Operatore Olistico ad indirizzo energetico presso la Energy and Freedom School a Empoli col mitico Fabrizio Barbieri (grazie Fabrizio! Non dimenticherò mai……). Il mio Sogno è aprire un Centro per il benessere Olistico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *