Preziosissimo tempo!

“ … succede in viaggio: chi si lascia distrarre da una piacevole conversazione, dalla lettura di un libro o da un pensiero insistente, si accorge di essere già arrivato prima ancora di rendersi conto che si sta avvicinando; così pure questo viaggio della Vita…..” (Lucio Anneo Seneca 4 a.C.- 65 d.C.)

Il tempo non esiste!

E’ una umana illusione, creata dalla coscienza per poter sperimentare l’esistenza.

E’ una percezione che ci permette di misurare le nostre esperienze del movimento nello spazio ed è convenzionalmente collegata alla ciclicità del mondo materico in cui viviamo.

Tutto succede contemporaneamente, nel qui e ora.

Eppure, per la nostra stessa esistenza, il tempo è importantissimo! E’ il nostro bene più prezioso!

Se non potessimo misurare il tempo percepiremmo di essere eterni (come effettivamente siamo….).

Ma per arrivare a “sentire” questo ci vuole tempo, tempo impiegato facendo esperienza e, soprattutto, lavorando su di Sé.

Il tempo, quindi, ha un valore inestimabile…. niente può comprarlo, nessuna ricchezza può aggiungere un solo secondo alla nostra Vita quando il tempo dell’incarnazione è scaduto.

E’ importantissimo che ci rendiamo conto della sua preziosità, il più presto possibile, prima che sia troppo tardi.

Rallentare

Godiamocelo questo tempo, rallentiamo i ritmi di questa nostra vita così affaccendata e accelerata, fermiamoci per sentirci, per stare in compagnia di noi stessi, prendiamoci il tempo per gustarci il viaggio.

Tuttavia,quante volte abbiamo detto “faccio qualcosa per passare il tempo….”, quante volte siamo andati a dormire con la sensazione di aver perso tempo, di esserci fatti “rubare” il tempo….

Bisogna che ci fermiamo per osservarci, per tappare i “buchi” dai quali la nostra clessidra perde sabbia.

“Il tempo è relativo” dice Einstein, dipende da come lo percepiamo noi.

Quando siamo giovani, in salute e pieni di energia, il tempo ci sembra illimitato e sprecarlo non sembra poi così grave; ma quando ci rendiamo conto che la vita è andata avanti, che tutto è impermanente, che il tempo “corre” mentre siamo così affaccendati e che quello a noi concesso sta per finire…. beh, allora anche bersi una birra parlando di niente con gli amici del bar può essere una scelleratezza.

Sostituiamo, quindi, il “passatempo” con “impiegare il tempo” per leggere, studiare, imparare, creare, scambiare cose belle e costruttive con persone valide, lavorando su noi stessi per migliorarci e trovare la nostra missione in questa vita……

Cerchiamo di eliminare le “perdite di tempo” scegliendo accuratamente le nostre attività, impiegando tempo, risorse e talenti in cose positive, costruttive, nel perseguire la nostra vocazione…..

Selezioniamo le persone con cui ci relazioniamo e dichiariamo, in primis a noi stessi, che non siamo più disposti a farci “derubare” quote del nostro prezioso tempo nella lamentela (nostra e altrui) , nella commiserazione (nostra e altrui) e nel cercare di gestire tutto quello che alcuni ci buttano addosso……

Non viviamo più nel passato! è passato, non c’è più, non si può modificare, facciamo tesoro delle esperienze vissute e lasciamolo andare.

Non preoccupiamoci del futuro! non c’è ancora, è da creare, non rimandiamo, viviamo nel presente, nel qui e ora, è l’unico tempo che abbiamo, è nel presente che creiamo quello che si manifesta nel futuro.

Tempo per noi

Dedichiamo una buona parte della nostra giornata a noi stessi, ascoltandoci, sentendoci, nella consapevolezza di esserci, facendo le cose che ci piacciono, impegnandoci a fare di questo mondo un mondo migliore.

“Partiamo con 15 minuti al giorno”, diceva il mio caro Amico Fabrizio, “lontano da tutto e da tutti, cosa sono 15 minuti? Tutti li possiamo ritagliare…. ma questi 15 minuti devono diventare la cosa più preziosa, inderogabile, immancabile”.

Poi, piano piano aumentiamoli fino a prenderci almeno il 10% del nostro tempo di veglia, il tempo dedicato al nostro Essere, alla nostra crescita interiore, il tempo impiegato meglio che ci migliorerà anche tutta la restante parte della giornata.

Il Tempo

Lettera a Lucilio
Seneca
(Cordova 4 a.C. – Roma 65 d.C.)


“Dammi retta, Lucilio, dedicati un po’ a te stesso e tieni da conto, tutto per te, il tempo che finora ti lasciavi portar via, in un modo o nell’altro, o, comunque, perdevi.
E’ proprio così, credimi: il tempo ci viene tolto o sottratto, quasi a nostra insaputa, oppure ci sfugge non si sa come.
E la cosa più indecorosa è perderlo per trascurata leggerezza.
Prova a pensarci: gran parte della vita ci scappa via mentre agiamo in modo sbagliato, la maggior parte mentre stiamo senza far niente, e l’intera esistenza trascorre in occupazioni inutili e che non ci riguardano veramente.
Trovami, se sei capace, uno che dia al tempo il giusto valore,
che capisca quanto può essere importante una giornata,
che si renda conto che noi moriamo un po’ ogni giorno!
Perché questo è il punto: noi pensiamo alla morte come a qualcosa che sta davanti a noi, mentre in gran parte è già alle nostre spalle: tutta l’esistenza trascorsa è già in suo potere.
Allora, caro Lucilio, fa come mi scrivi: tieni stretto il tuo tempo ora per ora;
dipenderai meno dal futuro se avrai in pugno il presente.
Mentre rimandiamo le nostre scadenze, il tempo passa.
Tutto ci è estraneo, Lucilio, solo il tempo è veramente nostro:
l’unica cosa di cui la Natura ci ha fatto padroni;
ma è passeggera e instabile, e chiunque può estrometterci da questa proprietà.
Che sciocchi gli uomini!
Quando ottengono da qualcuno delle inezie di nessun valore, facili da rimpiazzare, sono pronti a farsele mettere in conto;
ma non c’è nessuno che si senta in debito, se gli si concede del tempo;
eppure questa è l’unica cosa che non si può restituire,
nemmeno se si prova grande riconoscenza.”

Preziosissimo tempo!
Tag:

Carla Corrias

Avevo 14 anni quando i Tarocchi hanno incrociato la mia vita, da allora sono stati dei fedeli compagni di viaggio, hanno aiutato me e stanno aiutando altri, tramite me, a capire dove stiamo andando e come. Nel 2000 ho conosciuto Osho, un’amica artista mi ha regalato il libro “La creatività” ed ecco che mi si è aperto un Mondo! Ho letto tantissimi libri di Osho, Coelho, Braden, Mamani e molti altri; ho fatto tanti percorsi di crescita personale, Yoga, meditazione fino a che ho conosciuto il Reiki. Il Reiki mi ha cambiato la vita. Sono diventata Master Reiki nel 2009 tramite Lucia Lenzi. Ho poi seguito dei corsi sui Cristalli e ho cominciato a studiare Astrologia (non si finisce mai!). Nel 2014 ho conseguito l’attestato di Operatore Olistico ad indirizzo energetico presso la Energy and Freedom School a Empoli col mitico Fabrizio Barbieri (grazie Fabrizio! Non dimenticherò mai……). Il mio Sogno è aprire un Centro per il benessere Olistico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *