Pesci

 pesci-sireneriquadro

PESCI

Dal 19 febbraio al 20 marzo

ELEMENTO: ACQUA / QUALITA’: MOBILE / PIANETI  GOVERNATORI: NETTUNO E GIOVE / TIPO PSICOLOGICO: FEMMINILE, PASSIVO, INTROVERSO / MOTIVAZIONE: COMPASSIONE PER IL PROSSIMO / CRISTALLO: ACQUAMARINA, PIETRA DI LUNA, CRISOPRASIO / ARCANO MAGGIORE: IL GIUDIZIO

 Il Sole, al momento della nascita, si trovava in una zona dello Zodiaco che prende il nome dalla costellazione dei Pesci. L’elemento del Segno è l’Acqua: ciò significa che è in contatto con i propri sentimenti e le proprie emozioni, in sintonia con tante sfumature che altri non colgono, e che ha una profonda vita interiore. La qualità dell’energia è mobile, per cui dona adattamento e riflessione, oltre che passiva, ossia ricettività e capacità di autocontenersi . Nel mito, il Segno dei Pesci è legato alla leggenda di Derceto che, per sfuggire alla realtà, si getta in mare e, per questo, viene punita da Poseidone che la trasforma nell’Essere indefinito che è la Sirena: metà donna e metà pesce. Simboleggia, quindi, la difficoltà del Segno di accettare la realtà, dalla quale scaturisce il desiderio di rifugiarsi nell’inconscio e nell’immenso. I nativi del Segno hanno, generalmente, una personalità complessa, difficile da definire. Sono sensibili, ricettivi, molto emotivi, entrano in empatia con gli altri e si commuovono con facilità. A volte ipersensibili, possono essere facilmente feriti nei propri sentimenti, ma se questa straordinaria sensibilità riescono a esprimerla in modo positivo, possono essere molto creativi sia intellettualmente che artisticamente; molti di loro diventano musicisti, artisti e scrittori. Possiedono, spesso, doti medianiche e chiaroveggenti alimentate dall’attenzione a tutto quello che succede intorno. Possono tendere alla confusione, al disordine e alla disorganizzazione perché, spesso, hanno poco senso pratico e scarsa forza di decisione. Sono, di frequente, ansiosi e vivono in uno stato di apprensione diffusa, riuscendo, con la loro mente fantasiosa, a immaginarsi moltissimi scenari, anche i più azzardati e spaventosi. “Nuotando” nell’elemento acqua sono molto fluttuanti, sfuggenti e inafferrabili, a volte, non sanno nemmeno loro cosa vogliono e in che direzione vogliono andare. Sono istintivi e intuitivi, sanno perfettamente se una cosa la sentono oppure no. Sono generosi e hanno un grande cuore; soffrono nel veder soffrire gli altri e si mettono, sovente, al servizio del prossimo per aiutarlo nelle sue infelicità; possono, anche, avere una certa vocazione infermieristica. Se Nettuno prevale nel tema natale potremmo avere persone che hanno un po’ di difficoltà a esprimersi appieno perché non riescono a integrarsi in modo completo nella realtà intorno a loro e rimangono sempre un po’ infantili, poco coerenti, sognatori e tendenti a sentirsi vittima e a lamentarsi. Se invece è Giove ad avere la meglio, si tratterà di individui più ottimisti, sensuali, allegri e amanti dei piaceri della vita. In ogni caso, le persone Pesci hanno bisogno del loro spazio intimo e privato dove rifugiarsi per sognare e “ricaricare le batterie” lontani dal frastuono del mondo esterno. La vita affettiva è molto importante per i Pesci, sentirsi innamorati è quasi una necessità vitale, così come può inserirsi una certa predisposizione alla sofferenza che dona alla storia d’amore un che di romanzesco e di fantastico. Anche qui Giove gioca un ruolo importante: nella predisposizione dei Pesci ad avere molti amori “eterni” nel corso della vita e a viverli intensamente.

I Segni più compatibili, i cui elementi vanno più d’accordo con i Pesci, sono: Toro, Vergine, Capricorno, Cancro e Scorpione.

Personaggi celebri Pesci:

Albert Einstein, Michelangelo Buonarroti, Alessandro Manzoni, Fryderyk F. Chopin, Rudolf Steiner, Pierre Auguste Renoir, Michail Gorbaciov, Gianni Agnelli, Anna Magnani, Lucio Battisti, Massimo Troisi, Elizabeth Taylor.